LA LOCANDA DEI SOPRAVVISSUTI

Tempo di lettura: 2 minuti

Esce oggi in ebook, disponibile su tutti gli store online, il mio racconto “La locanda dei sopravvissuti” pubblicato da Delos Digital all’interno della prestigiosa collana Futuro Presente curata da Giulia Abbate e da Elena Di Fazio (vincitrice dell’ultimo Premio Urania con Resurrezione), che ringrazio per avermi preso a bordo.

Di cosa parla La locanda? È un racconto sotto certi aspetti diverso dal mio solito non tanto per l’ambientazione – scelgo sempre la mia adorata Emilia Romagna del futuro qui trasformata in una foresta da eventi climatici a dir poco inquietanti – quanto per le dinamiche che ho cercato di catalizzare. La locanda è un luogo, o forse un non-luogo. Un posto dove arriva chi è sopravvissuto e chi è in cerca di perdono.

Chi viene qui, ha una storia da raccontare. Sempre. Una storia che lo ha portato lontano da casa, una storia che lo ha reso ciò che è. Una storia di cui si vergogna, o da cui scappa, o che lo insegue. Chi viene qui è un sopravvissuto e sopravvivere non è mai una colpa. E più di ogni altra cosa questo è un posto che ama le storie. Perciò ti chiedo, qual è la tua storia?

Dice il locandiere alla giovane protagonista in fuga. Ma in fuga da cosa? O da chi? È un futuro strano, quello della locanda. Un futuro fatto di punti di vista, di frammenti di conoscenza, di cose che si pensano di sapere senza mai saperle davvero. Ho aperto porte strane, in questo racconto. Perciò spero lo leggerete, spero lo apprezzerete o comunque spero vi venga voglia di parlarne.

Se non con me, con altri. Se non qui, altrove.

La locanda dei sopravvissuti
La locanda dei sopravvissuti

Lo trovate su:

Condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *