Recensioni Film – ‘World Invasion’ di Jonathan Liebesman

Tempo di lettura: 2 minuti

I precedenti di Jonathan Liebesman non promettevano niente di buono. Il poco coinvolgente ‘Al calar delle tenebre‘, rivisitazione horror a tema fatina dei denti (persino meno riuscito del recente ‘Non avere paura del buio‘), e il prequel  ‘Non aprite quella porta – L’inizio‘ dimostravano scarsa capacità di mettere insieme una storia originale e uno stile piuttosto scolastico di approccio al cinema di genere.
Devo dire che anche ‘World Invasion’ (datato 2011, perciò arrivo un po’ lungo) si macchia degli stessi difetti. La trama è piuttosto nostrana, senza scossoni e senza niente che non ci si possa aspettare: una razza aliena decide di invadere la terra perché pare che la nostra acqua sia il carburante che fa muore i loro mezzi. Motivazione piuttosto banale (e che sa di vecchio) e svolgimento altrettanto piatto nel quale un gruppo di marines con un sergente dal passato tribolato (non mi spiego come abbiano trascinato Aaron Eckhart nel progetto) incrocia i guantoni con gli alieni dalla biologia ballerina e con i centri vitali invertiti rispetto i nostri.
La guerriglia urbana scimmiotta quel capolavoro che era stato ‘Black Hawk Down‘ cadendo però nel tranello laddove invece il film di Ridley Scott aveva elegantemente glissato: tutto si riduce a un monolitico spottone pubblicitario per la bontà, la capacità, l’onore e la giustezza dei marines.
Per carità, contro un nemico alieno Liebesman non si è di certo macchiato di faziosità o patriottismo ingiustificato puntando molto su quel tasto ma ciò non toglie che, soprattutto in chiusura, il garrire al vento della bandiera americana sovrasta ogni altra logica dell’intera pellicola.
Un punto a favore di ‘World Invasion’ sono di sicuro gli effetti speciali, ben dosati e intelligenti, e l’atmosfera alla ‘Call of Duty‘ che in effetti sta in piedi, seppure zoppicando vistosamente.
Insomma, se cercate qualcosa da guardare a cervello spento, senza farvi domande, senza chiedervi chi sono gli alieni, da dove vengono, come ci hanno trovato e come riusciremo a sconfiggerli, questo è il film giusto.
Da parte mia, se cerco qualcosa che mi impedisca di ragionare intrattenendomi in modo ingenuo,  mi riguardo Godzilla.

Ti è piaciuto? Metti like o condividi!
  • 9
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *