Work in Progress

Tempo di lettura: 2 minuti

Inauguro l’aperiodica rubrica “Work in Progress” nella quale darò sporadici aggiornamenti sulla mia attività letteraria e sugli articoli da me scritti e pubblicati qua e là nell’etere. L’idea è di dare qualche riferimento in più a chi mi segue come scrittore e di pubblicizzare un pochino anche alcune mie attività collaterali delle quali non parlo quasi mai.
A cosa sto lavorando?
Continua la mia escursione al di fuori dei recinti della fantascienza. Dopo un lungo progetto concluso a maggio 2017 che spero trovi la via verso il pubblico (sono in attesa di qualche risposta e mi piacerebbe proprio le cose andassero per il verso giusto), ho deciso di proseguire questa gita nel mondo del weird-horror. E’ un genere che mi piace e ‘Spettri di Ghiaccio’ ha riacceso una fiamma antica ma ancora bella vigorosa.
Perciò ho deciso di esplorare, a modo mio, il tema ‘casa infestata‘. Ambientazione rigorosamente italiana e contemporanea anche se, come vedete dall’immagine che apre questo post, la storia spingerà le sue radici verso un passato piuttosto remoto, diciamo intorno ai primo del 1300.
Romanzo, racconto, o … ?
Non ho ancora definito la lunghezza definitiva del progetto ma credo che potremmo attestarci tra il racconto lungo e il romanzo breve, forse qualcosa di più se tutto il materiale che ho raccolto finirà con il prendermi la mano. Nota tecnica: per la prima volta sto provando a usare Scrivener e per il momento il programma mi piace. Venivo dall’utilizzo di mappe mentali (FreeMind per intenderci), ma Scrivener mi pare decisamente più comodo.
Quando lo finirò?
E’ un po’ presto per dirlo. Mi piacerebbe chiudere la faccenda in due/tre mesi al massimo ma lavoro, annessi e connessi potrebbero ritardare il tutto.
Comunque, questa sorta di rubrica vorrebbe essere mensile perciò tra trenta giorni circa, saprò dirvi qualcosa di più.

Consigli per gli acquisti (horror-weird):
– ‘Spettri di Ghiaccio‘, racconto horror-weird pubblicato da Collana Miskatonic, 4,90 €
– ‘7 Note Nere‘, raccolta di sette racconti horror-weird pubblicata da Delos Digital (Imperium Horror), 2,49 €

Cosa ho scritto di recente:
It: la recensione della mini-serie del 1990 su FOX
USS Indinapolis, la recensione: quando la storia non basta su FOX

Se volete avere informazioni sulle mie recensioni, sulle mie uscite letterarie e sulle mie partecipazioni a Convention e /o fiere, iscrivetevi alla newsletter inserendo il vostro indirizzo email in fondo alla pagina.

Ti è piaciuto? Metti like o condividi!
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Thor: Ragnarok – di Taika Waititi

Tempo di lettura: 2 minuti

VOTO★★☆☆☆

Con questo terzo film il Dio del Tuono raggiunge Iron-Man come numero di pellicole in solitaria (Captain America: Civil War era un mini-Avengers mascherato, perciò Cap resta al palo con ‘solo’ due titoli). Ma soprattutto continua (e forse si conclude?) il percorso isolazionista di Asgard: dopo un primo film molto terrestre, dopo un secondo film che esplorava la mitologia asgardiana e coinvolgeva la Terra in misura minore, arriviamo a Thor: Ragnarok nel quale il nostro pianeta è del tutto assente.

Ti è piaciuto? Metti like o condividi!
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  

IT – di Andy Muschietti

Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★★☆
Lo dico senza se e senza ma: trasporre IT sul grande (o piccolo) schermo è assolutamente impossibile. E’ impossibile perché la storia è così complessa e completa, così totalizzante, che anche piccole omissioni finiscono con lo snaturare l’armonia complessiva del capolavoro originale di King. Ed è impossibile anche perché IT è un romanzo senza filtro, morboso, violento, coraggioso e che non si ferma davanti a nulla. Parla una lingua dimenticata, di certo una lingua che l’ecosistema cinematografico (o televisivo) non può e non vuole imparare.

Ti è piaciuto? Metti like o condividi!
  •   
  •  
  •  
  •  
  •  
  •