Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★★½

Ero molto curioso di vedere questa serie TV, e lo ero per almeno due motivi. Il primo è che sono un appassionato di vecchia data degli uomini X, il secondo è che Legione è sempre stato uno dei miei personaggi preferiti. A David Haller va il merito di aver innescato il crossover Marvel più bello che io ricordi: L’Era di Apocalisse, pubblicata a metà anni novanta e capace di ridisegnare l’universo X in maniera straordinaria. Continue reading →

Tempo di lettura: 3 minuti

Rare Exports Inc. – 2003 – voto: ★★★★½
Avere un’idea geniale non è facile. Avere un’idea geniale e riuscire a condensarla in sette minuti è ancora più difficile. Fare in modo che questi sette minuti siano ancora più brillanti dell’idea stessa ha quasi del miracoloso.
Eppure è quello che sono riusciti fare i fratelli finlandesi Jelmari e Juuso Helander con il corto Rare Exports Inc. Presentato in chiave documentaristica sugli impavidi e coraggiosi uomini della Lapponia, il corto ci racconta di come tre di loro vadano a caccia di Babbo Natale. Anzi, dei babbi natale, uomini allo stato primordiale, nudi, di pel canuto, che vagano selvaggi per le desolate steppe lapponi. La cattura a suon di proiettili narcotici è cruda come solo un vero e proprio safari sa essere e da lì in avanti entriamo nel puro genio. Continue reading →

Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★★★

Abbiamo ancora impresso negli occhi il volto di Ed Harris durante la cerimonia di gala a Westworld, il suo sorriso diabolico mentre finalmente riesce a ottenere quello che cerca da più di trent’anni. Abbiamo ancora chiara in mente la stretta di mano con la quale Robert Ford (uno straordinario Anthony Hopkins) si congeda dall’amico Bernard Lowe (un altrettanto fenomenale Jeffrey Wright). E, per finire, lo sguardo di Maeve Millay (Thandie Newton, in stato di grazia come non mai) quando decide di cambiare, ancora una volta e in modo imprevisto, il suo destino.
Tutte queste cose ci rimbalzano in testa, increduli ed estasiati dalla magia che Jonathan Nolan e Lisa Joy sono riusciti a confezionare nei dieci episodi della prima stagione di Westworld. Continue reading →

Tempo di lettura: 4 minuti

Questa analisi è un estratto della conferenza che ho tenuto a ‘La Notte del Weird’, alla Miskatonic University di Reggio Emilia, il 18 settembre 2016.

True Detective è una serie televisiva trasmessa dal canale HBO la cui prima stagione è andata in onda nel 2014. E’ proprio sulla prima stagione, sulle sue peculiarità, sui suoi legami con il Weird e con il bizzarro che intendo puntare la lente di ingrandimento di questa analisi. Continue reading →

Tempo di lettura: 5 minuti

VOTO:★★★½☆

Ci sono voluti quattordici anni per scoprire il destino di Fox Mulder e Dana Scully. Quattordici anni nei quali il mondo è cambiato: gli effetti dell’11 settembre, Snowden, la crisi economica, il terrorismo e recrudescenze complottiste pronte a sbocciare in ogni dove. In quasi tre lustri siamo passati da un proto-illuminismo nel quale i segreti erano tenuti tali da irresistibili poteri occulti contro cui si poteva e si doveva combattere, a un medioevo in cui il complotto si è palesato in tutta la sua virulenza.
E’ proprio qui, nel momento più buio, che Fox e Dana tornano in scena.

Continue reading →

Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★½☆

Il cinema ci ha abituati ad alcune pellicole che vengono cucite sulla pelle del protagonista a scapito di altri aspetti della produzione: ‘Oblivion‘ (2013), ‘Lucy‘ (2014) e in qualche misura seppure con risultati ben diversi dagli altri film anche ‘Django Unchained‘ (2012). Era destino che questo piccolo (o grande) peccato finisse con il sedurre anche uno dei brand televisivi più innovativi degli ultimi anni: American Horror Story. ‘Hotel’ infatti, è questo il nome della quinta stagione, è ritagliato, progettato, sviluppato e modellato tutto intorno alla protagonista indiscussa della serie: Lady Gaga. Continue reading →

Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★★☆

Sono passati quattordici anni. Avevamo lasciato Fox Mulder (David Duchovny) e Dana Scully (Gillian Anderson) tra le fredde mura di un motel di Roswell, soli, impegnati nell’eterna battaglia contro l’ignoto. Abbiamo aspettato quattordici anni per assistere al ritorno dell’improbabile coppia, di nuovo guidata dalla mano di Chris Carter. Ieri sera quell’attesa è finita. Continue reading →

Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★½☆
Arrivo in leggero ritardo a parlare di ‘The Strain’, adattamento televisivo della trilogia letteraria firmata da Chuck Hogan e Guillermo Del Toro. Siamo alla seconda stagione, i protagonisti sono in campo, si aggiunge qualche comprimario e le cose iniziano a farsi più interessanti. Così come inizia il pesante scollamento dalla trama letteraria. Continue reading →

Tempo di lettura: 2 minuti

VOTO:★★★½☆

Ci eravamo lasciati dopo una prima stagione menomata da un avvio zoppicante ma poi salvata quasi fuori tempo massimo dall’intervento di un singolo personaggio caratterizzato alla perfezione (qui trovate la recensione). Ebbene senza avere la presunzione che Brannon Braga e Adam Simon (creatori della serie) siano passati sul mio sito e dopo aver letto le mie considerazioni abbiano corretto il tiro, le cose con questa seconda stagione vanno decisamente meglio. Continue reading →

Tempo di lettura: 2 minuti

VOTO:★★★☆☆

Quando, nel selvaggio zapping, intravedo un prodotto horror non riesco a rispettare il fioretto che mi limiterebbe nelle serie televisive da seguire in contemporanea. Era successo con Sleepy Hollow , è tornato ad accadere con ‘Salem’ di Brannon Braga e Adam Simon, in onda su FOX. Braga non è un turista nel mestiere della scrittura: sue sono le sceneggiature di ‘Generazioni’ (1994), ‘Primo Contatto’ (1996), ’24’, ‘Enterprise’ e altre serie televisive di successo. Simon d’altra parte ha un pedigree meno blasonato composto da qualche passo falso come ‘Il messaggero’ (2009). Dunque, cosa aspettarsi da questo Salem? Continue reading →