Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★★½
Adoro gli X-Men, questo è un dato di fatto. Ho amato le prime due pellicole dirette da Bryan Singer, ho odiato X-Men: Conflitto Finale (2006), diretto da quel mestierante sapido di Brett Ratner, ho accettato senza troppo entusiasmo i due Wolverine e sono letteralmente impazzito per il trittico X-Men: First Class, X-Men: Giorni di un Futuro Passato e X-Men: Apocalypse. E così, mentre continuano le cannonate tra la DC e i Marvel Studios (e anche tra i rispettivi circoli di appassionati), mentre le differenze tra le due major super-eroistiche si assottigliano offrendo ricette sempre più uguali per i cine comics, ecco che la 20th Century Fox, tenendosi ben stretto il franchise degli X-Men, riesce a sfornare un capolavoro come Logan. Continue reading →

Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★★☆
E alla fine l’ora è giunta. Dopo un lungo hype iniziato a giugno 2014 quando la scena post-credit di X-Men: Giorni di un futuro passato ci mostrava En Sabah Nur impegnato nell’edificazione del suo impero egizio, finalmente siamo arrivati al dunque: è il 1983 quando il padre dei mutanti si risveglia offrendo agli uomini X la prima, vera lotta per la salvezza del loro mondo. Continue reading →

Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★★½

Ebbene ci siamo. Dopo la scena post-credit di “X-Men: Giorni di un futuro passato” (2014) nella quale ci venivano mostrati En Sabah Nur e i quattro cavalieri dell’Apocalisse, dopo parchi aggiornamenti sparsi qua e là siamo arrivati a quello che è diventato il momento più importante di una pellicola prima della sua uscita nelle sale: il primo trailer. L’hype sale alle stelle e si possono dare le prime valutazioni su ciò che sarà. Bene, butto il cuore oltre l’ostacolo e dico che questo “X-Men: Apocalisse” promette di essere un terzo capitolo assolutamente all’altezza dei precedenti due. Ma andiamo con ordine. Continue reading →

Tempo di lettura: 3 minuti

VOTO:★★★★★

Un anno e qualche mese fa, quando si diffuse la notizia che Bryan Singer si sarebbe messo dietro la macchina da presa per un nuovo film degli X-Men, mi ero lasciato andare aentusiastiche previsioni. Sono orgoglioso di annunciare che molte delle mie idee sono state smentite perchè quel demonio di Singer è riuscito a confezionare una pellicola oltre le mie aspettative. ‘X-Men: giorni di un futuro passato’ è IL film sugli uomini X per eccellenza. Non solo. E’ uno dei più riusciti film supereroici corali di tutti i tempi. Continue reading →

Tempo di lettura: 2 minuti

Dietro a questo titolo e ai suoi legami con la realtà fumettistica degli X-Men di cui parlerò tra poco, si nascondono molte e molte cose. La prima di tutte è, per citare Star Wars, la chiusura del cerchio. In che senso? Nell’unico senso possibile: quello del regista.
Mr. ‘I soliti sospetti’ Bryan Singer, che aveva fatto un lavoro magistrale girando i primi due X-Men (e che aveva abbandonato il terzo capitolo per gettarsi a capofitto sul fallimento di Superman Returns (2006)), si ricongiunge alla sua creatura. Dopo l’X-Men: First Class di Matthew Vaughn (2011), che aveva ridato nuovissima linfa a una serie incamminata verso un nemmeno tanto lento declino, ecco che il sequele del prequel (ditelo veloce, se riuscite) torna nelle mani dell’ex bambino prodigio. Cosa dobbiamo aspettarci?
Continue reading →