Tag: horror

[RACCONTO] – LA STANZA DELLE OMBRE

Leggo la cronaca e cerco consolazione in qualche entità oscura corruttrice, nel plagio di alcune persone spinte con la lusinga del bene assoluto a compiere il male.

Condividi!
  •  
  •  
  • 1
  •  
  •  
  •   
Copyright: Sohum Shah, Aanand L. Rai ,Mukesh Shah, Amita Shah

Tumbbad di Rahi Anil Barve E Adesh Prasad

Una leggenda dimenticata, l’avidità di un ragazzo, una strega e una profezia: l’India si tinge di horror in questo capolavoro dell’esordiente Rahi Anil Barve.

Condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Noi di Jordan Peele

Noi è un film complesso, con tanti livelli di lettura, ricco e citazionista. Peele era chiamato a compiere una grande prova: è quello che ha fatto con Noi.

Condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  •  
  •   

Nightflyers

NightFlyers parla una lingua troppa antica per essere compresa a meno di non averne assimilato il vocabolario di base una manciata di decenni fa.

Condividi!
  •  
  •  
  •  
  •  
  • 29
  •   

Suspiria di Luca Guadagnino

Tempo di lettura: 2 minuti

Sono entrato in sala fresco di visione dell’originale Suspiria di Dario Argento ma non mi aspettavo che il film di Guadagnino cercasse in nessun modo di ripercorrere i passi dell’originale è così è stato. Se l’impianto di base è più o meno il medesimo (studentessa americana che arriva in Germania per perfezionare le sue doti di ballerina presso una prestigiosa accademia di danza), se le coordinate mistiche hanno la stessa impronta definita da Dario Argento nel suo Suspiria, tutto il resto prende direzioni decisamente differenti.

Hill House, il passato e l’inferno

Tempo di lettura: 3 minuti

Mi sono avvicinato alla serie Netflix di Hill House con un certo timore, lo stesso timore che chiunque abbia letto il libro ha provato al pensiero di vedere il complesso capolavoro di Shirley Jackson deformato (e forzato) in una serie televisiva con tempi e ritmi diversi di quelli di una solidissima narrazione. Fortunatamente Mike Flanagan, regista che apprezzo molto (suoi sono, tra gli altri, Oculus e Somnia), ha deciso di percorrere una strada diversa. Hill House, una casa che definire infestata è decisamente riduttivo, è ‘solo’ ambiente e suggestione. Nessun personaggio (a parte qualche doveroso omaggio), nessuna situazione riadattata, di fatto una storia nuova che sceglie come ambientazione la tremenda casa fatta di corridoi, angoli scuri e presenze sinistre.